Vai ai contenuti

ApARTe°22 – Ottobre 2012

La bella copertina riproduce un particolare della tempera di Flavio Costantini, "Ravachol & Cia", questa introduce alle quattro pagine dedicate ad una vera leggenda dell’editoria illustrata: Quadragono Libri di Mario Vigiak. Di quest’esperienza ne scrive lo stesso Vigiak assieme a Ferruccio Giromini. Alberto Ciampi ci ricorda quello che erano le Case del Popolo, non solo luogo di incontri ma concreti spazi sociali. La Casa del Popolo di Torre, ne ha fatto un libro a fumetti Paolo Cossi, e poi l’Espace Noir di Saint-Imer. Ancora Ciampi scrive del Dizionario biografico degli anarchici e del tipografo Felice Vezzani. Per chiudere l’usuale "In Corso d’Opera".
Comunque, punto forte del numero è il CD, "Iris", con un libretto dedicato alla donna e cantante Giovanna Iris Daffini, la Callas dei poveri. Questo lavoro inserito, da Gianni Mura giornalista de "la Repubblica", tra le 100 cose da salvare del 2012, oltre che un omaggio ad un’artista qual’era la Daffini, amplia ulteriormente un percorso al femminile intrapreso già da qualche numero con le interviste a Margot, Giuseppina Casarin, Giovanna Marini e con il cd "Voci di Donna ha l’Anarchia".

Torna ai contenuti