Vai ai contenuti

ApARTe° 2,24 – Novembre 2013

Già la copertina di questo numero rivela un intervento interessante e simpatico sulla grafica dei soldatini di carta stampati nel periodo della Guerra di Spagna del 1936-1939. Due guerrigliere per la libertà avanzano fiere imbracciando poderosi fucili. All’interno, su cartoncino, potete ritagliare, piegare e incollare un Tanque Ligero A-2, le Milicias del Pueblo della Columna Durruti, i segnalatori delle trasmissioni, soldati a piedi e a cavallo dell’Ejército Popular de la Republica. Ne motiva la ristampa Alfio Moratti.
Il CD, "Un dì ritorneremo", ci propone il suono del sound artist Paolo Calzavara che elabora strutture modulari aperte e liberamente plasmate su versi di Pietro Gori. È richiesto un ascolto attento e non prevenuto. Pino Bertelli, scrive della fotografa Liu Xia, moglie dello scrittore Premio Nobel per la Pace 2010 Liu Xiaobo, perseguitato in Cina, arrestato perché strenuo difensore dei diritti umani in un paese dove gli esseri umani valgono nulla e il partito tutto.
L’architetto Franco Buncuga, in "Biennali 7 e Religioni", dopo una visita alla 55a Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, traccia una riflessione su certi meccanismi e congegni nell’arte di oggi ampliati da valutazioni su Gianfranco Baruchello e su Luca Vitone. Marina Guerrini ci pone poi una domanda fondamentale: "L’arte ha un sesso?" Appunti sparsi sull’incontro/scontro tra femminismo, avanguardie artistiche e movimenti di contestazione. In questo caso abbiamo adottato la stessa impaginazione della rivista UBU del luglio 1970. Su Galantara il vignettista, abbiamo un bell’articolo di Alberto Ciampi e un disegno di Fabio Santin. Ancora "Sinfonia Nera", un progetto musicale di Lorenzo Viani autore Lorenzo Lazzerini; la recensione di Franco Buncuga per una mostra di scultura a Carrara, "Propaganda of the Deed" dell’artista Sam Durant; e ancora recensioni "in Corso d’Opera".
La quarta di copertina ci mostra il racconto fotografico del concerto per Giovanna IRIS Daffini che abbiamo tenuto al Teatro Momo di Mestre la sera del 12 ottobre 2013.

Torna ai contenuti