Vai ai contenuti

ApARTe°4 – Settembre 2001

Questo potremo definirlo un numero fantasma. È stato un numero non stampato su carta ma vissuto
nelle mostre, nei concerti, negli spettacoli, nei dibattiti, nelle situazioni collettive praticate, dal 14 al 16 settembre del 2001, in un parco di Bologna in occasione della "prima biennale arte&anarchia2001". Un numero non da decifrare ma vissuto in prima persona non solo dagli artisti che proponevano i loro lavori, ma da tutto il non-pubblico che ha affollato quei luoghi in quei tre giorni. Un numero chiuso da "the Living Theatre" che, con Judith Malina, ha rappresentato "Mysteries and Smaller Pieces".
Comunque di tutto l’evento, presentato da Franco Buncuga, è stato pubblicato una sorta di catalogo, 90 pagine con formato ½ del formato di ApARTe°, utile a storicizzare l’azione.

Torna ai contenuti